Esplora contenuti correlati

Capo Dipartimento


Consigliere Marco Canaparo

tel.: 06.6779.5358
fax: 06.6779.5394
e-mail: segreteriadpe@governo.it

FUNZIONI DEL CAPO DIPARTIMENTO

1. Il Capo del Dipartimento, nominato ai sensi degli articoli 18, 21 e 28 della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, cura l'organizzazione e il funzionamento del Dipartimento e risponde delle attività e dei risultati raggiunti in relazione agli atti di indirizzo politico e agli obiettivi strategici fissati dal Ministro; coordina, inoltre, le attività degli uffici di livello dirigenziale generale e assicura il corretto ed efficiente raccordo tra i predetti uffici e quelli di diretta collaborazione del Ministro, anche nell'ambito delle attività dirette al recepimento e all'attuazione della normativa e degli altri atti dell'Unione europea, fermo restando il coordinamento da parte del Capo di Gabinetto tra le funzioni di indirizzo del Ministro e le attività di gestione del Dipartimento.

2. Il Capo del Dipartimento è coadiuvato da una segreteria tecnica composta da personale non dirigenziale.

3. In relazione a specifici argomenti di particolare complessità, il Capo del Dipartimento può istituire gruppi di lavoro temporanei composti da personale dirigenziale e non dirigenziale, con l'eventuale supporto di esperti nelle materie trattate.

4. Il Ministro, su proposta del Capo del Dipartimento, può conferire l'incarico di Vice Capo del Dipartimento a uno dei coordinatori degli Uffici del Dipartimento.

5. Alle dirette dipendenze del Capo del Dipartimento opera il "Servizio di supporto al CIAE e al CTV", cui è preposto un coordinatore con incarico di livello dirigenziale non generale. Tale Servizio supporta il Comitato Interministeriale per gli Affari Europei (CIAE) ed il Comitato Tecnico di Valutazione degli atti dell'Unione europea (CTV), provvedendo agli adempimenti preliminari e conseguenti alle rispettive riunioni dei due organismi; cura, inoltre, in collaborazione con gli Uffici del Dipartimento, la preparazione delle relazioni periodiche da trasmettere al Parlamento e ad altri enti istituzionali, previste dalla normativa vigente nelle materie di competenza del Dipartimento; predispone pareri di competenza nel quadro della procedura di autorizzazione dei Gruppi europei di cooperazione territoriale (GECT); cura le attività necessarie per la trasmissione degli atti dell'Unione europea e per l'informazione qualificata al Parlamento, alla Conferenza delle Regioni e delle province autonome e alla Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle regioni e delle province autonome; cura, inoltre, le attività connesse alla trasmissione degli atti dell'Unione europea alla Conferenza Stato-Città e autonomie locali, al Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro e al Forum Giovani; funge da punto di contatto con gli Uffici del Parlamento europeo, del Comitato delle Regioni e del Comitato economico e sociale relativamente alle attività di competenza del Dipartimento e promuove tutte le azioni necessarie a garantire e rafforzare la presenza di personale italiano nelle istituzioni dell'Unione Europea.

(Leggi le funzioni del Capo Dipartimento all'art. 4 del decreto 23 novembre 2023)

Torna all'inizio del contenuto